Collective Sacred Rituals · Kids · la tribù

Evolve now: teens and kids for Climate Strike, warriors of light

Gratitude to our great warriors of light.
I’m talking about the teens and kids who strike for the climate change worlwide today.
 
“ Instead of looking for hope, look for action.
Then hope will come.
Wake up and change now”
Greta Thunberg
54233802_10156264705078450_4721144853398814720_n
I have chills all over my skin when I listen to Greta’s speech and when I see the images of the kids on strike today all over the world. I cannot hold back my admiration, my deep gratitude for these warriors of light who assist us in our planetary consciousness awakening.
Could be that Gaia, the spirit of the Earth, has asked these little visionary humans to open the heart of the adults, sleeping in the torpor of their distractions, and to their deaf governments, to bring to the front of the political scene the themes of justice, ethics and the rights of humanity and nature.
Today’s children can change the sort of humanity, and they are already doing it, touching us with their words, their determination, their purity and above all their ability to see ahead.
They are the messengers who come to tell us that the Change is coming, whether we like it or not.
They are asking us to choose for Humanity, with them, for the Highest of All.
Climate Change is perhaps today the only battle that can bring unity where there is division and separation, that speaks to the tribe of the Earth. Kids also know about this.
Kids
bring us where we can feel the pulse of the Earth and understand that the time to act is now.
 
Bring us where everything can really change, in the awakening of Consciousness.
 
Bring us to listen to the future.
Bring us to the clarity of our intentions.
 
Beyond alienation, beyond separation from ourselves, from nature, from other living beings, from the planet. Beyond denial.
I follow you. I thank you. I honor you.
I confirm to you that these days you are already bringing a powerful collective healing wind, inspiring us with your united action, coming out in all media as breaking news.
We are on this extraordinary blue and green spaceship in the middle of the Cosmos, the planet Earth, and we are not able to realize that our habits and our mindset is leading us towards mass extinction, collective suicide and towards the destruction of everything we care about.
What are we really more afraid of ? Are we afraid of the end of the world as we know it or are we more afraid of changing our destructive habits?
When will we understand that the good of all is the good of everyone? For how long do we need to deny this principle of resonance and interconnectedness?
We have to heal our collective illness, that of denial, that of inequality, that of violence, that of separation, that of ego.
Now. It’s already almost too late. But that almost can save the future.
The soul of today’s children, like ours, has chosen to be born in this period of change, which is a though, painful, challenging time, full of darkness but also full of light.
We came to resolve what needs to be resolved: to heal our heart, to solve our collective karma, and to bring concrete solutions through the respect for life.
It is our consciousness that is numb, sick, and there we must act to change. There are no small actions as Greta shows us.
it is now.
I am the mother of a small girl of almost 4 years, Anaïs, who always tells me: “mom, look, everyone throws everything around, all the plastic ends up in the trees, in nature, it’s very ugly, because they hurt nature, and then she gets sick and they can’t stay in it anymore. Then nature no longer breathes and neither do we. I love nature and we have to be kind to her. Why are they doing so, mom? “
What do I have to answer ? That people do this because they don’t know? It’s not true. That people do this because they are indifferent? Because they don’t care enough? Because it is too difficult to change our small habits for a greater good? This answer hurts.
It is painful to imagine that we gave birth to the new generations to be indifferent to the planet afterwards and to close our eyes. It is true what Greta says, we have robbed the future of our children. Mine is only 4 years old and collects the waste she sees around. But it is not enough. It is about governments actions. It is about bringing some wisdom into politics if we want to imagine a future.
Children and teens bring us that clarity that transforms, that force of emergence and awakening.
They bring the future to our present, and the future asks us: do you want to be there tomorrow? what are you doing for?
Let us be inspired by their truth and passion, by that impetuous wave, by that Force of Life. Let’s stop denying the evidence. Or do we prefer to think that we can save ourselves by becoming a race of robotic techno hybrids whose solution is to colonize other planets … leaving behind the planet Earth raped?
Please feel the grace of living on Planet Earth and act from that state of consciousness.
For the Highest of All.
Watch the speech of Greta Thunberg at TEDxStockholm
————————–
italian version
Gratitudine ai nostri grandi guerrieri di luce
Parlo dei ragazzi che manifestano il tutto il mondo oggi per il “Global Climate Strike”
.
“ Instead of looking for hope, look for action.
Then hope will come.
Wake up and change now”
Greta Thunberg
.
.
.
Mi vengono i brividi su tutta la pella quando ascolto il discorso di Greta e quando vedo le immagini dei ragazzi in sciopero oggi per il Climate Change in ogni parte del mondo. Non posso trattenere la mia ammirazione, la mia profonda gratitudine per questi guerrieri di luce che ci assistono nel nostro risveglio planetario.
Come se Gaia, lo spirito della Terra, avesse chiesto ai piccoli umani visionari di aprire il Cuore degli adulti, addormentati nel torpore delle loro distrazioni e ai loro governi sordi, di riportare sul davanti della scena politica i temi della giustizia, dell’etica e dei diritti dell’umanità e della natura.
I bambini di oggi possono cambiare la coscienza dell’umanità, e lo stanno già facendo, toccandoci dentro con le loro parole, la loro determinazione, la loro purezza e sopratutto la loro capacità di visione.
Sono i messaggeri venuti a dirci che il Cambiamento sta arrivando, che ci piaccia o no.
Ci stanno chiedendo di Scegliere per noi, con loro, per tutti noi.
Il Cambiamento Climatico è forse oggi l’unica battaglia che può portare Unità dove c’è divisione e separazione, che parla al grande popolo della Terra. I ragazzi ci parlano anche di questo.
Bambini, ragazzi, portateci là dove possiamo sentire il battito della Terra e comprendere che il tempo di agire è adesso.
Portateci là dove tutto può davvero cambiare, nel Risveglio.
Portateci ad ascoltare il futuro.
Portateci alla chiarezza della nostre intenzioni.
Oltre l’alienazione, oltre la separazione da noi stessi, dalla natura, dagli altri esseri viventi, dal pianeta. Oltre il diniego.
Io vi seguo. Vi ringrazio.
Vi confermo che in questi giorni state già portando una potente guarigione collettiva, ispirandoci con la vostra azione unitaria, uscendo in tutti media come breaking news.
Siamo su questo straordinario spaceship blu e verde nel bel mezzo del Cosmo, il pianeta Terra, e non siamo capaci di renderci conto che le nostre abitudini e il nostro mindset ci sta portando verso l’estinzione di massa, verso il suicidio collettivo, verso la distruzione di tutto a cui teniamo.
Di cosa abbiamo davvero più paura? della fine del mondo come lo conosciamo o di cambiare le nostre abitudine distruttive?
Quando comprenderemo che il bene di tutti è il bene di ognuno? Questo principio di risonanza, per quanto vogliamo ancora negarlo?
Guariamo la nostra malattia collettiva, quella della negazione, quella dell’ineguaglianza, quella della violenza.
Adesso. E’ già quasi troppo tardi. Ma quel quasi può salvare il futuro.
L’anima dei bambini di oggi, come la nostra, ha scelto di nascere in questo periodo di cambiamento, doloroso, pieno di sfide, di oscurità ma anche di luce, per risolvere ciò che deve essere risolto: guarire il nostro cuore, risolvere il nostro karma collettivo, e portare soluzioni concrete, rispetto per la Vita.
E’ la nostra coscienza che è intorpidita, malata, e lì dobbiamo agire per cambiare. Non esiste piccole azioni come ci lo dimostra Greta.
E’ adesso.
Sono mamma di una piccola bambina di quasi 4 anni, Anais, che mi dice sempre: “ maman, guarda tutti buttano tutto per terra, tutta la plastica finisce negli alberi, nella natura, è bruttissimo, così fanno male alla natura, e poi lei si ammala e loro non possono più starci dentro. Poi la natura non respira più e noi neanche. Io amo la natura e dobbiamo essere gentile con lei. Perché fanno cosi mamma?”. Cosa devo rispondere ? Che le persone fanno così perché non sanno? Non è vero. Che le persone fanno così perché sono indifferenti? Perché non li frega abbastanza? perché è troppo difficile cambiare le nostre piccole abitudini per un bene superiore? Questa risposta fa male.
E’ doloroso immaginare che abbiamo messo al mondo le nuove generazioni per poi essere indifferenti con il pianeta e chiudere gli occhi, E’ vero ciò che dice Greta, abbiamo derubato il futuro ai nostri figli. La mia ha solo 4 anni e raccoglie i rifiuti che vede in giro.
I bambini ci portano quella chiarezza che trasforma, quella forza capace di risvegliare.
Portano il futuro fino al nostro presente, che ci chiede: volete esserci domani?
Lasciamoci ispirare dalla loro verità e passione, da quella onda impetuosa, da quella Forza della Vita. Smettiamo di negare l’evidenza. Almeno che pensiamo di salvarci diventando una razza di tecno ibridi robotici cui soluzione è di colonizzare altri pianeti ….lasciando dietro di se il pianeta Terra stuprata?

A proposito di questo movimento di speranza: youthstrike4climate

Questo movimento di speranza, che continua a crescere è nato da una sola, insospettabile, persona, una ragazzina svedese di sedici anni dal sorriso timido, l’astro nascente dell’ambientalismo mondiale, Greta Thunberg.
Ecco il suo discorso in italiano
Il mio nome è Greta Thunberg, ho quindici anni e vengo dalla Svezia. Molte persone dicono che la Svezia sia solo un piccolo Paese e a loro non importa cosa facciamo. Ma io ho imparato che non sei mai troppo piccolo per fare la differenza. Se alcuni ragazzi decidono di manifestare dopo la scuola, immaginate cosa potremmo fare tutti insieme, se solo lo volessimo veramente.
Ma per fare ciò dobbiamo parlare chiaramente, non importa quanto questo possa risultare scomodo. Voi parlate solo di una crescita senza fine in riferimento alla green economy, perché avete paura di diventare impopolari. Parlate solo di andare avanti con le stesse idee sbagliate che ci hanno messo in questo casino. (…) Ma non mi importa risultare impopolare, mi importa della giustizia climatica e di un pianeta vivibile. La civiltà viene sacrificata per dare la possibilità a una piccola cerchia di persone di continuare a fare profitti. La nostra biosfera viene sacrificata per far sì che le persone ricche in Paesi come il mio possano vivere nel lusso. Molti soffrono per garantire a pochi di vivere nel lusso.
Nel 2078 festeggerò il mio settantacinquesimo compleanno. Se avrò dei bambini probabilmente un giorno mi faranno domande su di voi. Forse mi chiederanno come mai non avete fatto niente quando era ancora il tempo di agire. Voi dite di amare i vostri figli sopra ogni cosa, ma state rubando loro il futuro davanti agli occhi.
Finché non vi fermerete a focalizzare cosa deve essere fatto anziché su cosa sia politicamente meglio fare, non c’è alcuna speranza. Non possiamo risolvere una crisi senza trattarla come tale. Noi dobbiamo lasciare i combustibili fossili sotto terra e dobbiamo focalizzarci sull’uguaglianza e se le soluzioni sono impossibili da trovare in questo sistema significa che dobbiamo cambiarlo. Non siamo venuti qui per pregare i leader a occuparsene. Tanto ci avete ignorato in passato e continuerete a ignorarci. Voi non avete più scuse e noi abbiamo poco tempo. Noi siamo qui per farvi sapere che il cambiamento sta arrivando, che vi piaccia o no. Il vero potere appartiene al popolo. Grazie”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s